Rif: 207650

BACCHELLI, Riccardo (Bologna, 1891 - Monza, 1985) Il Mulino del Po

Roma,  Lux Film,  1949

Volume a cura dell'Ufficio Artistico della Lux Film (sotto la direzione di Augusto Favalli), realizzato con la collaborazione dei pittori Acqualagna, Amerigo Bartoli, Felice Casorati, Franco Gentilini, Cesarina Gualino, Luigi Montanarini, Giovanni Omiccioli, Carlo Quaglia, Enrico Paulucci, Lorenzo Vespignani. Fotografie di scena in bianco e nero di Cesare Barzacchi. 13  illustrazioni a colori e 22 fotografie. Due quartini sciolti: "Lettera di Riccardo Bacchelli a Guido M. Gatti" e partitura musicale della colonna sonora di Pizzetti. Una delle copie della edizione limitata di 250 esemplari su carta speciale, recanti le firme autografe di Riccardo Bacchelli, Alberto Lattuada e Ildebrando Pizzetti

Realizzato a Torino dalle Arti Grafiche Roggero & Tortia, da Piero Dagnino e Carlo Frassinelli. Esemplare N. 1

4to (cm 33x24),  pp. 24 + 2 quartini sciolti Brossura (wrappers) Molto buono (Very Good)

Importante realizzazione della Lux Film dal terzo capitolo del romanzo di Bacchelli, con sceneggiatura di Federico Fellini e Tullio Pinelli e musiche di  Ildebrando Pizzetti, "musicista di grande fama e giustamente apprezzato in ogni Paese per la sua produzione. La quale è eminente in tutti i campi, da quello operistico e teatrale a quello sinfonico, dalla musica da camera alla musica corale, per non parlare degli scritti ciritici. Alla musica cinematografica Pizzetti ha pure dato il suo contributo, anzi può considerarsi tra i primi musicisti di film avendo scritto nel 1914 per il film "Cabiria" di Gabriele D'Annunzio la "Sinfonia del Fuoco" [...] Pizzetti aveva sempre pensato, sin dagli anni giovanili, di scrivere il poema del grande fiume italiano, e l'opera di Bacchelli gli ha dato ora l'occasione più bella di realizzare questo desiderio, con una sensibilità e un'efficacia lirica e drammatrica da riteneresi senz'altro esemplari" (dal testo di Lattuada)".  Pizzetti era una vecchia conoscenza di Riccardo Gualino, avendo collaborato più volte agli spettacoli del Teatro di Torino e del Teatrino privato di via Galliari, dal 1925 al 1930.

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli