Rif: 226351

BERTELLI, Luigi [VAMBA] (Firenze, 1860 - Firenze, 1920)Due lettere ed una cartolina postale indirizzati a Luigi Lodi

Firenze,  1990

Lettera autografa di Luigi Bertelli indirizzata a Luigi Lodi, datata Firenze 24 ottobre 1890. Una seconda lettera scritta su una sola facciata, datata Napoli, 18 febbraio (senza anno). Una cartolina postale di tno screzozso in cui il Bertelli si era impegnato con Lodi e fare milleduecento firme, cosa che le è riuscita per cui deve rinviare la sua partenza al giorno successivo (Ottimo stato di conservazione).

Cm 21x13,  Quartini scritto su due facciate Alone di umido alla piegatura che comunque non compromette la lettura del testo Mediocre (Poor)

BERTELLI, Luigi (VAMBA, Firenze, 1860 - Firenze, 1920) Cominciò a collaborare al quotidiano romano Capitan Fracassa nel 1884. Dal 1893 al 1899 collaborò a il Don Chisciotte di Roma, che nel 1899 si fonderà con il Fanfulla, dando vita al quotidiano Il Giorno (1899-1901), cui Bertelli collaborò con i suoi celebri soldati. Nel 1906 fonda e dirige a Firenze il Giornalino della Domenica, settimanale edito da Bemporad che gli procurerà una fama duratura Tra il 1907 e il 1908 vi pubblicherà a puntate “Il giornalino di Gianburrasca” poi edito in volume nel 1912. Il Giornalino visse fino al 23 luglio 1911, quando non fu più in grado di reggere la concorrenza, del Corriere dei Piccoli.

Luigi Lodi (Crevalcore, 1856 - Roma, 1933) è stato autorevole giornalista italiano, iniziò la sua carriera a Roma al Capitan Fracassa, con lo psudonomo “il Saraceno, dove conobbe Olga Ossani (Febea) che diventerà sua moglie nel 1885. Fu protagonista di altre testate giornalistiche, fra cui Don Chisciotte, Nuova Rassegna, e fondò Il Giorno, quitidiano di impostazione liberale, con una grafica innovativa e per la prima volta pagine a colori.

180

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli