Rif: 217730

MOURE, GloriaBehind the Facts. Interfunktionen 1968-1975

Barcelona,  Ediciones Poligrafa,  2004 - Prima edizione (First Edition)

Introduzione di Gloria Moure. Testi di Friedrich W. Heubach, Birgit Pulzer e Gloria Moure. Scritti di Vito Acconci, John Baldessarri, Bill Beckley, Walter de Maria, Jan Dibbets, Will Insley, Wolf Vostell et al. Numerose illustrazioni a colori e in bianco e nero. Bibliografia

8vo,  pp. 542 Rilegato (hardback) Molto buono (Very Good)

Interfunktionen, an art journal which published 12 issues between 1968 and 1975 in Cologne, was founded in 1968 as a form of protest by artists who had no affinity with the critical lines that were redrawn at Documenta that year. The review was of considerable importance as a vehicle for propagating pro-European ideas and as a union between artists in Europe and the United States, irrespective of the predominating movements of the time. It contained both theoretical and practical contributions, with the intervention of creators who defined and illustrated their artistic strategies. Directly linked to the most prominent figures in the Düsseldorf Kunstacademie, such as Joseph Beuys, Jorg Immendorf and Sigmar Polke, it also boasted the involvement of the most spirited and reflexive artists of the times, from Vito Acconci and Marcel Broodthaers to Bruce Nauman and Dieter Roth. Interfunktionen, as its name indicates, was an inter-disciplinary publication, open to all artistic genres and with no restrictions as to media. This book is produced in collaboration with Fritz Heubach, the review's first editor, and depicts the experience of those years by means of original documents--some of them hitherto unpublished--artworks, and artists' writings Interfunktionen.

Un giornale d'arte che pubblicò 12 numeri tra il 1968 e il 1975 a Colonia, fu fondato nel 1968 come forma di protesta da artisti che non avevano alcuna affinità con le linee critiche ridisegnate a Documenta in quell'anno. La revisione ha avuto un'importanza considerevole come mezzo per propagare idee pro-europee e come trade d'union tra artisti in Europa e negli Stati Uniti, indipendentemente dai movimenti predominanti del tempo. Conteneva sia contributi teorici che pratici, con l'intervento di creatori che hanno definito e illustrato le loro strategie artistiche. Direttamente collegato alle figure più importanti della Kunstacademie di Düsseldorf, come Joseph Beuys, Jorg Immendorf e Sigmar Polke, ha anche vantato il coinvolgimento degli artisti più spirituali e concettuali del tempo, da Vito Acconci e Marcel Broodthaers a Bruce Nauman e Dieter Roth. Interfunktionen, come indica il nome, era una pubblicazione interdisciplinare, aperta a tutti i generi artistici e senza restrizioni per quanto riguarda i media. Questo libro è prodotto in collaborazione con Fritz Heubach, il primo redattore della rivista, e descrive l'esperienza di quegli anni attraverso documenti originali - alcuni dei quali fino ad allora inediti - opere d'arte e scritti di artisti.

55

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli