Rif: 227001

BEUYS, Joseph (Krefeld, 1921- Dusseldorf, 1986)Beuys. Die Revolution sind wir

Gottingen,  Steidl 2008 - Prima edizione (First Edition)

Testo pubblicato in occasione della mostra tenutasi presso Museum fur Gegenwart, Berlino 3 ottobre 2008 - 25 gennaio 2009. Testi di Thomas Macho, Helmut Draxler, Dirk Luckow, Petra Richter , Helga Lutz, Eugen Blume et al. Numerose fotografie e illustrazioni a colori e in bianco e nero. Elenco delle immagini pubblicate. Biografia. Elenco delle opere esposte nella mostra

4to (cm 30,5x24),  pp. 408 Rilegato (hardback)  Ottimo (Fine)

Spread over 15 separate chapters, the exhibition BEUYS. We Are the Revolution in the Hamburger Bahnhof – Museum für Gegenwart – Berlin explores the Utopian dimension that runs through Joseph Beuys' entire body of work. His idea of a revolutionization of all social relations, founded upon his ‘Expanded Concept of Art'.  For the first time ever, this exhibition will view the artist's visual and linguistic body of work as a whole and will attempt to outline the formation of his ‘Expanded Concept of Art,' the core defining concept in Beuys' work, making it clearly decipherable and accessible to the viewer. 

 

Distribuita in 15 capitoli separati, la mostra BEUYS. We Are the Revolution all'Hamburger Bahnhof - Museum für Gegenwart - Berlino esplora la dimensione utopica che attraversa l'intera opera di Joseph Beuys. La sua idea di rivoluzione di tutte le relazioni sociali, fondata sul suo "Expanded Concept of Art", è di importanza centrale per l'intero corpo di lavoro dell'artista. Per la prima volta in assoluto, questa mostra considera il lavoro visivo e linguistico dell'artista nel suo insieme e tenta di delineare la formazione del suo "Concetto ampliato di arte", il concetto centrale che definisce l'opera di Beuys, rendendolo chiaramente decifrabile e accessibile allo spettatore.

100