Rif: 213337

SARTORIO, Giulio Aristide (Roma, 1860 - Roma, 1932),I bozzetti di Sartorio per il Duomo di Messina

Palemo,  Sellerio  (I cristalli),  1989

 

4to (cm 34x24,5),  pp. 162 Leggere abrasioni alla sovracoperta (Slight abrasions to dust jacket) Molto buono (Very Good)

"Dotato di una verve pittorica e insieme di un respiro immaginativo quali si possono incontrare pressocchè soltanto presso i grandi Maestri del Settecento, e al pari di quelli capaci di rendere il senso immediato e vitale delle persone e dei paesaggi, Giulio Aristide Sartorio aveva talento per dipingere in qualunque modo volesse" (Rossana Bossaglia).

Utilizzando una vasta documentazione, in larga parte inedita, viene qui ripercorsa l'intricata vicenda di questa sfortunata committenza e nello stesso tempo vengono compiutamente analizzati i bozzetti di Sartorio, vera e propria summa della sua produzione artistica, che di essa rappresentano il capitolo più ricco e affascinante.

70

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli