Rif: 231887

AGNETTI, Vincenzo (Milano, 1926 - Milano, 1981)Surplace

Milano,  Galleria Toselli 1980

Cartolina invito alla mostra presso la Galleria Toselli, Milano, 8 aprile 1980. Al recto una illustrazione a colori e scritta "surplace", timbro postale al verso

Cm 9,5x14,5 Cartolina (card)  Ottimo (Fine)
[Rif. Germano Celant, + spazi. Le gallerie Toselli. Johan & Levi Editori. 20119]


Vincenzo Agnetti, artista, scrittore e poeta italiano è stato uno dei principali esponente dell'arte concettuale. Esordisce alla fine degli Anni Cinquanta praticando la pittura informale e la poesia visiva. Negli anni 1959-1960 collabora con Enrico Castellani e Piero Manzoni alle attività della Galleria Azimut, aperta a Milano, e della collegata rivista Azimut. La sua prima personale "Principia" si tiene al Palazzo dei Diamanti di ferrara nel 1967. All'attività artistica affianca una intensa attività di saggista e scrittore di libri d'artista, tra i principali: Obsoleto (1968), con la copertina di Enrico Castellani; Ciclostile 1 (1970); Tesi (1972); Progetto per un Amleto politico (1973); Machiavelli 30 (1978).

50