Rif: 230161

CALZOLARI, Pier Paolo (Bologna, 1943)Pier Paolo Calzolari

Torino,  Hopefulmonster 1999 - Prima edizione (First Edition)

Volume pubblicato in occasione della mostra tenutasi presso la Galleria d'Arte Moderna, Bologna 14 marzo - 2 maggio. A cura di Bruno Corà. Testi di Mario Bertoni, Pier Paolo Calzolari e Bruno Corà. Illustrazioni a colori e in bianco e nero. Catalogo delle opere esposte e Bibliografia. Edizione in italiano e inglese

8vo (cm 28x22),  pp. 128 Brossura (wrappers)  Ottimo (Fine)

 La prima personale di Pier Paolo Calzolari è del 1965 presso la Sala Studio Bentivoglio. Diviene ben presto uno dei protagonisti dell'Arte povera. Tra i materiali più usati da Calzolari troviamo il ghiaccio, la margarina, il piombo fuso, le scritte al neon, materiali metallici, organici e naturali, malleabili, con una preferenza per le relazioni che implicano il concetto di trasformazione e aggiungendo agli oggetti fisici il suono come esperienza temporale. Nel movimento dell'arte povera si distingue per la qualità poetica e letteraria dei propri lavori con azioni al limite della performance (Canto sospeso, 1973). È presente alla Biennale di Venezia degli anni 1978, 1980 e 1990. Nel 1992 partecipa a Documenta IX a Kassel. Negli anni Ottanta torna a lavori pittorici tradizionali con astrazioni di matrice metafisica ed esistenziale.

35