Rif: 227229

ZITTEL, Andrea (Escondido, California, 1965)Andrea Zittel. Gouachen und Illustration. Gouaches and Illustrations

Gottingen,  Steidl,  2008 - Prima edizione (First Edition)

Catalogo pubblicato in occasione della mostra tenutasi presso Schaulager, Basilea 26 aprile - 21 settembre 2008. Testo introduttivo di Maja Oeri. Testi di Andrea Zittel, Bettina Friedli, Annamira Jochim. Numerose illustrazioni a colori. Catalogo delle opere esposte. Biografia.  Edizione in tedesco e inglese

8vo (cm 25x20),  pp. 206 Ottimo (Fine)

This volume is the first to compile Andrea Zittel's gouaches and paintings on wood, which she has been creating since 1992. Zittel is best known for A-Z West, her live/work space in the California desert, of which she states, "The A-Z enterprise encompasses all aspects of day to day living. Home furniture, clothing, food all become the sites of investigation in an ongoing endeavor to better understand human nature and the social construction of needs." This collection of illustrative paintings documents the mundane activities and objects that Zittel orchestrates and designs in her ongoing quest to streamline and fuse life and work. Of this fusion, critic Gregory Volk has written, "With her references to TV merchandising, pop-culture trends and self-improvement, Zittel is absolutely of her time. The real point of her oddball, visionary bent, however, is a search for personal freedom, simplicity and exuberant ease."

 

 

Questo volume è il primo a raccogliere le gouaches e i dipinti su legno di Andrea Zittel, che lei crea dal 1992. Zittel è meglio conosciuta per A-Z West, il suo spazio di vita/lavoro nel deserto della California, di cui dice: "L'impresa A-Z comprende tutti gli aspetti della vita quotidiana. L'arredamento della casa, l'abbigliamento, il cibo diventano tutti luoghi di indagine in un continuo tentativo di comprendere meglio la natura umana e la costruzione sociale dei bisogni". Questa collezione di dipinti illustrativi documenta le attività e gli oggetti mondani che Zittel orchestra e progetta nella sua continua ricerca di razionalizzare e fondere vita e lavoro. Di questa fusione, il critico Gregory Volk ha scritto: "Con i suoi riferimenti al merchandising televisivo, alle tendenze della cultura pop e all'auto-miglioramento, Zittel è assolutamente del suo tempo. Il vero punto della sua inclinazione stravagante e visionaria, tuttavia, è una ricerca di libertà personale, semplicità e facilità esuberante".

45

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli