Rif: 203560

BERENGO GARDIN, Gianni (Santa Margherita Ligure, 1930),Viaggio in Gran Bretagna

Milano,  Editphoto,  1978

Presentazione e intervista di Gabriele Basilico. 42 fotografie in bianco e nero di Gianni Berengo Gardin. Supplemento a Fotografia Italiana n. 234, febbraio 1978

4to,  pp. 32 Ottimo (Fine) [Carbone, 2014]

Basilico: "L'uso del grandangolare in te, in me, in tantissimi altri fotografi (sicuramente dopo aver visto William Klein) ha creato un vero e proprio codice per analizzare alcune situazioni". Berengo Gardin: "Credo che un fotografo debba evolversi continuamente, però sono sicuro che esistono delle situazioni specifiche per le quali si deve usare sempre lo stesso codice fotografico come segno costante di riconoscimento oppure, al contario, che non ci siano conseguenze o problemi particolari nel non cambiarlo. Così accade che per certi ritratti o per il paesaggio io usi delle composizioni ricorrenti nel mio bagaglio espressivo, mentre altre volte sono le stesse situazioni a richiedere un diverso atteggiamento. Questo vuole dire per esempio, che sono suggestionabile continuamente dal lavoro degli altri fotografi: all'inizio i miei punti di riferimento sono stati Cartier-Bresson, Eugene Smith, Bob Capa e William Klein"

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli