Rif: 208167

ANONIMO Album di fotografie originali. Torino, Sestri Levante, Cereseto 1922-1924

Album di 160 fotografie originali scattate tra il 1922 e il 1924 a Torino, Sestri Levante e Cereseto. Sono anni importanti per l'avvicinamento alla danza moderna di Cesarina Gualino. Nel 1921 si iscrisse infatti con Bella Hutter al collegio ginnico La Palestra del capitano di marina Georges Hébert situato sulle coste della Normandia, a Deauville, dove tornerà anche nel 1922, e compì alcuni soggiorni a Parigi alla scuola di Jeanne Ronsay per continuare l'addestramento e lo studio della danza e della ritmica. Nelle fotografie Cesarina è con le amiche russe danzatrici Bella e Raja Markman e Vitja Gourevitch, vestite con  leggere tuniche e sandali alla greca (Cesarina in particolare indossa una tunica - in mostra - realizzata da Raymond Duncan, fratello di Isadora). In alcuni degli scatti compaiono anche l'amica Jessie Boswell, che visse a casa Gualino dal 1914 fino al 1928, i danzatori Clotlde e Alexandre Sakharoff, la musicista e teosofa Marcelle de Manziarly e l'attrice Emma Gramatica

Molto buono (Very Good)

Da "Cesarina Gualino e i suoi amici" a cura di Maurizio Fagiolo Dell'Arco e Beatrice Marconi: "Cesarina nasce alla danza moderna, libera (Ausdruckstanz per i tedeschi) e si iscrive con Bella al collegio ginnico del capitano di marina Georges Hébert, La Palestra, a Deauville in Normandia, dove si formano molte ballerine. In un album intero di fotografie, Cesarina (è sempre lei la fotografa) racconta la vita di questo particolare addestramento nel giugno del 1921: le tende da campeggio in cui dormono le allieve, gli esercizi ginnici (tra cui il tiro con l'arco), le danze (accompagnate dal suono dell'arpa), tutto rigorosamente all'aria aperta, abbigliate esclusivamente con la tunica greca e il nastro sulla fronte, allegre, determinate, forse dimentiche (per una volta) di mariti e figlie. Nel giugno 1922 Cesarina è nuovamente a Deauville ma mentre Bella, Raja e Vitia rimangono alcuni mesi ancora in Normandia per completare la loro formazione, Cesarina ritorna a Torino e pur continuando lo studio della danza, della ritmica, della composizione musicale, decide di dedicarsi anche alla diffusione, in Italia, di questa particolare e nuova espressione artistica".

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli