Rif: 206513

MAIER, Vivian (New York, 1926 - Chicago, 2009)Vivian Maier. Una fotografa ritrovata

Roma,  Contrasto 2022

Testo di John Maloof. Prefazione di Laura Lippman. Scritto di Marvin Heiferman. A cura di Howard Greenberg. 240 fotografie in bianco e nero e a colori di Vivian Maier

8vo (cm 28x23),  pp. 285 Rilegato tela, sovracoperta (cloth, dust jacket)  Perfetto (Mint)

Il volume esplora e celebra la vita e l'opera di Vivian Maier in una prospettiva precisa e attuale, analizzando il suo lavoro nel contesto della street photography americana contemporanea. Il libro, basato anche su una serie di interviste a persone che la conobbero, getta una nuova luce sulla vita e sulla sorprendente opera di Vivian Maier. La prima parte del volume è costituita infatti da una ricchissima biografia della misteriosa fotografa, accompagnata da numerose fotografie in gran parte inedite e anche dalle immagini degli effetti personali della fotografa, così come gli oggetti collezionati nella sua vita e mai prima d'ora visti. Segue una nutrita raccolta di fotografie, per arrivare a oltre 240 immagini, scattate soprattutto tra New York e Chicago.

Con una prefazione della scrittrice Laura Lippman:

“Posso immaginare come la sua macchina fotografica avrebbe potuto catturarmi: un'accigliata donna di mezza età dai capelli spettinati… Un'immagine molto simile a una delle mie preferite contenute in questo libro: una signora velata immortalata mentre si guarda alle spalle. Chi sei? Che vuoi da me? Eppure, sarei stata mai in grado di vedere Vivian Maier, di vederla veramente? Avrei riconosciuto l'artista all'opera o l'avrei ignorata allo stesso modo in cui io a volte mi sento ignorata. Chi sarà mai quella signora di mezza età così bizzarra? Chissà. Mi sembra innocua. Scatta delle fotografie che nessuno vedrà mai.”

39