Rif: 227476

GASPARINI, Paolo (Gorizia, 1934)Da Gorizia alle Ande

Gorizia,  Studiofaganel,  2021 - Edizione originale di 300 esemplari numerati (Original edition of 300 numbered copies)

Fotografie in bianco e nero di Paolo Gasparini. Testi in inglese, spagnolo e italiano di Alejandro Sebastiani Verlezza, Francesco Tomada, Paolo Gasparini. Una fotografia originale in bianco e nero applicata al libro

Design di Andrea Occhipinti, editing testi di Sara Occhipinti. Esemplare 50/300

Firma autografe dell'Artista (Signed by the Artist)

4to (31x24 cm),  pp. 56+12 Perfetto (Mint)

Da Gorizia alle Ande' è il titolo del primo libro d'arte di Paolo Gasparini pubblicato da studiofaganel.

Come già nei suoi libri anche ‘Da Gorizia alle Ande' è una confluenza di ‘immagini, grafica, l'incrocio di visioni poetiche, il lavoro di traduzione e di stampa tipografica, come usa chiamarla Gasparini. Diversamente dai suoi fotolibri, in questo nuovo progetto editoriale, il fotografo ha coinvolto due poeti, Alejandro Sebastiani Verlezza (Caracas, Venezuela) e Francesco Tomada (Udine, Italia), e ha incluso una stampa digitale originale fine art in ogni copia della tiratura.

Il racconto è affidato così congiuntamente alle immagini del fotografo e ai testi dei due scrittori che ‘parlano' ognuno nella propria lingua, l'italiano per Tomada e lo spagnolo per Verlezza. Talvolta interviene anche Gasparini, che usa entrambe le lingue, in modo da determinare un dialogo a tre voci. 

La sequenza di 32 dittici in bianco e nero si conclude con una immagine singola che è proprio la fotografia originale applicata al libro. La narrazione scorre verso la fine che si colloca nel centro del libro ed è divisa in due sezioni che prendono le mosse dalle due copertine, le quali presentano colori e lingue diverse: il blu e l'italiano per la ‘parte europea', il magenta e lo spagnolo per ‘quella latinoamericana'.

130

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli