Rif: 225386

MICHALS, Duane (McKeesport, 1932)Foto Follies. How Photography Lost Its Virginity on the Way to the Bank

Gottingen,  Steidl 2013 - Prima edizione (First Edition)

Una selezione di opere a cura di Duane Michals. Illustrato a colori e in bianco e nero e testo

Book design: Duane Michals e Claas Moller

8vo (16x24 cm),  pp. 96 Brossura (wrappers)  Ottimo (Fine)

Of this satirical look at contemporary photography, Duane Michals has said, "The more serious you are, the sillier you have to be. I have a great capacity for foolishness. It's essential." Whether parodying Wolfgang Tillmans or Andres Serrano, Sherrie Levine (A Duane Michals Photograph of a Sherrie Levine Photograph of a Walker Evans Photograph) or Cindy Sherman (Who is Sydney Sherman?), Michals uses his ferocious wit and keen eye to create images at once humorous and penetrating. As The New York Times described Gursky's Gherkin, the work "explores as never before the sense of picklehood, or what it means to be a pickle." The Times also testified that "this high-humored sendup of arty photography should be required viewing for all art-world heavies, particularly critics, curators and collectors." Michals takes aim at pretensions that are often perceived as deliberately obscuring contemporary art, and in doing so he exemplifies his mastery of both the visual world and the written word, while providing the elemental pleasure of a good laugh.

Di questo sguardo satirico alla fotografia contemporanea, Duane Michals ha detto: "Più sei serio, più devi essere sciocco. Ho una grande capacità di stupidaggini. È essenziale". Che si tratti di parodiare Wolfgang Tillmans o Andres Serrano, Sherrie Levine (A Duane Michals Photograph of a Sherrie Levine Photograph of a Walker Evans Photograph) o Cindy Sherman (Who is Sydney Sherman?), Michals usa il suo spirito feroce e il suo occhio acuto per creare immagini contemporaneamente divertenti e penetranti. Il Times ha scritto che "questo entusiasmante scambio di fotografie artistiche dovrebbe essere richiesto a tutti i fan del mondo dell'arte, in particolare critici, curatori e collezionisti". Michals mira a pretese che sono spesso percepite come deliberatamente oscuranti l'arte contemporanea, e così facendo esemplifica la sua padronanza sia del mondo visivo che della parola scritta, fornendo al contempo il piacere elementare di una bella risata.

80

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli