Rif: 221232

CARTIER-BRESSON, Henri (Parigi, 1908 - Parigi, 2004)La Lucania di Henri Cartier-Bresson

Roma,  Edizioni della Cometa,  1990 - Prima edizione di 2000 es. numerati

61 fotografie in bianco e nero di Henri Cartier-Bresson. Testi in italiano di Rocco Mazzarone ("In poche immagini un ventennio di storia lucana") e Giuseppe Appella ("Il disegno fotografico della Lucania"). Riproduzione di alcune lettere in francese di Cartier-Bresson. Cronologia e bibliografia

Esemplare 475

8vo (cm 24 x 21),  pp. 80 Brossura (wrappers) Molto buono (Very Good)

L'autore, scontento dell'edizione, per la cattiva resa nella stampa delle fotografie, chiese di ritirare il libro dalla distribuzione; ne restano pertanto pochissime copie in circolazione.

"Alcune di queste immagini rivelatrici valgono più dei tanti saggi scritti in questi ultimi trenta anni. Il rapporto personale, originale, intuitivo di Cartier-Bresson con la realtà lucana (la gente nelle strade durante il lavoro, in libertà, sotto ogni aspetto della quotidiana esistenza fatta di fatica, anche quella della solitudine) rende conto dei mutamenti, anche impercettibili, dei costumi e delle mode, costringe a riflettere su una dimensione umana, intima e segreta che abbiamo violentato e della quale la fotografia conserva la memoria con i segni indelebili dei personaggi più o meno singolari che si sono mossi in quegli anni. Non ci sono uomini politici ma solo presenze" (dal testo di Giuseppe Appella).

"La crisi del mondo contadino si annunciava ormai drammatica e irreversibile quando, a registrarne le immagini, testimone puntuale, nel 1951 approdava in Lucania Henri Cartier-Bresson. [...] Quando a distanza di vent'anni Henri Cartier-Bresson ritornò in Lucania, il livello di vita era migliorato [...] Il decollo insomma era mancato: certamente per difficoltà ambiantali stratificate nei secoli, per la disabitudine dei lucani ad associarsi, per la loro scarsa fantasia imprenditoriale e l'incapacità ad approfittare delle occasioni, peraltro rare, offerte dal caso, ma forse anche per le antiche e meno antiche scelte operate dai ceti dominanti" (dal testo di Rocco Mazzarone, medico intellettuale e profondo conoscitore della Lucania, che aveva accompagnato il fotografo francese nei suoi soggiorni in regione e a cui era rimasto legato da profonda amicizia).

250

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli