Rif: 224738

DALL'ARMI, Gian Carlo (Trieste, 1881 - Torino, 1928)Ritratto di Riccardo Gualino con il suo pechinese, 1925 ca.

Stampa originale, citrato su carta aristotipica. Firmata a pennarello "Dall'Armi Torino" . Etichetta del fotografo parzialmente abrasa sul retro

Cm 28x24 c.ca

La fotografia è pubblicata su "Il '900 in fotografia e il caso torinese" di Marina Miraglia (Hopefulmonster, Torino, 2001).

Gian Carlo Dall'Armi fu attivo a Trieste dall'inizio del secolo, probabilmente arrivando a Torino intorno al 1905. Nel 1909 riceve una medaglia d'argento per le fotografie esposte al 3^ Concorso Sociale e una medaglia d'oro al Concorso Nazionale di Fotografia di Milano. Partecipa anche all'Esposizione Fotografica della Società Filarmonica di Casale Monferrato. Nello stesso anno “La Fotografia Artistica” pubblica alcune sue immagini. Nel 1910 la sede dello studio è in via Accademia 5 e l'anno successivo in via Po 20. Nel 1911 è presente all'Esposizione Internazionale di Torino con alcuni ritratti e paesaggi e realizza un catalogo con le fotografie dei padiglioni e dei monumenti della mostra. Pubblica anche un ampio volume intitolato Illustrazione fotografica d'Arte antica in Italia – Il Barocco Piemontese: saggi architettonici ricercati e scelti da G. C. Dall'Armi.

Eccellente ritrattista, si occupa anche di riproduzioni di opere d'arte e di reperti archeologici. Partecipa alla Prima Esposizione Internazionale di Fotografia, Ottica e Cinematografia del 1923 a Torino ed è premiato fuori concorso. Dal 1923 al 1925 e ancora nel 1927- 1931 le sue immagini vengono pubblicate su “Luci ed Ombre”. L'atelier è attivo fino al 1951, diretto dalla moglie Giovanna Andrate.

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli