Rif: 216496

ELUARD, Paul & ERNST, MaxLes malheurs des immortels. Révélés par Paul Eluard et Max Ernst

Parigi,  Editions de la Revue Fontaine,  1945 - Seconda edizione di 1300 es. numerati

21 testi di Paul Eluard. 21 Illustrazioni in bianco e nero di Max Ernst (riproduzione di collages dell'artista)

Esemplare n°61. Stampato sotto la direzione di Henri Parisot

8vo,  pp. 32 Brossura (wrappers) Molto buono (Very Good)

Misfortunes of the Immortels (2° ed. Les malheurs des immortels) is one of Ernst's first illustrated books—a format that would become increasingly significant for him. Marking the beginning of his close friendship with French poet Paul Éluard, the book pairs the semantic dislocations of Éluard's poems with the visual disjunctions of Ernst's recent collages. Ernst cut up wood engravings he found in books and magazines and pieced the fragments together to create strange new compositions. The uniform texture of the wood-engraved lines gives these images a disquieting seamlessness. To Ernst's delight, this effect was enhanced when the collages were printed photomechanically.

Les malheurs des immortels è uno dei primi libri illustrati di Ernst, modalità artistica che diventerà sempre più significativa per lui. Segnando l'inizio della sua stretta amicizia con il poeta francese Paul Éluard, il libro mette in relazione le dislocazioni semantiche delle poesie di Éluard con le disgiunzioni visive dei collages di Ernst. Ernst ritagliò incisioni su legno trovate in libri e riviste e ne raccolse i frammenti per creare strane nuove composizioni. La trama uniforme delle incisioni conferisce a queste immagini una continuità inquietante.

350

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli