Rif: 120711

MICCINI, Eugenio (Firenze, 1925 - Firenze, 2007),Cinema Felix

Firenze,  Meta 2000 - Prima edizione (First Edition)

Con numerose tavole a colori e in bianco e nero

8vo,  pp. 64 Brossura (wrappers)  Ottimo (Fine)

Libro che è un collage di scritti di tanti autori che al cinema e ai suoi problemi hanno dedicato gran parte dei loro studi. ''Cinema Felix era il nome di un cinema di S. Martino Buon Albergo, il quartiere veronese in cui ho abitato per circa sette anni. Il locale era ormai fatiscente, ma l'insegna esterna era ancora visibile e sul tabellone c'erano ancora trace di vecchi manifesti strappati, che parevano decollages di Mimmo Rotella. Mi feci intagliare le lettere che formavano la scritta e, anagrammandole, composi la sintomatica frase: ''Fac ex limine'', assai appropriata al cinema indipendente e, ora, a titolare questo libretto che parla, appunto esortandolo, di quel cineasta che ''opera ai margini...'' e che vive fuori dal grande giro del cinema industriale... Al film ''Benvenuto grande cinema'' di Sarenco partecipava anche mia madre, allora quasi centenaria, nel ruolo di Francesca Bertini la famosa diva del cinema muto.

30

Rubriche

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli