Rif: 99756

PATELLA, Luca Maria (Roma, 1934 - Roma, 2023)Gazzetta Ufficiale di Luca Patella n. 6

Roma - Milano,  Edizioni Laboratorio Lezioni di Luca Patella - Studio Palazzoli 1975 - Prima edizione (First Edition)

Testi e foto in nero dell'Artista

16mo,  pp. 12 Legatura con punto metallico (stapled binding)  Molto buono (Very Good)
[Rif. Dematteis Liliana e Maffei Giorgio, Libri d'artista in Italia 1960-1998, Regione Piemonte, 1998]


Luca Maria Patella è un artisa italiano pioniere dell'arte multimediale. Ha inziato ad operare come artista  a metà degli anni '60, con l'intento di coniugare arte e scienza, fortemente influenzato dall'astronomia, dalla chimica e dalla psicologia analitica. Nel corso della sua carriera artistica ha partecipato anumerose mostre collettive in Europa e in tutto il mondo, tra le Biennali d'Arte di Venezia, 1del 1966, 1972, 1978, 1980, 1986, 1993 e 2011); la V Biennale di Parigi, 1967 (ha vinto il premio speciale per foto e film); la Biennale di San Marino, 1967; Informazione, MoMA, New York, 1970; Luca Maria Patella, Galerie Lara Vincy, Parigi, 1979; Luca Patella, Museuo de Arte Contemporaneo, San Paolo, 1982; Duchamp und die Avant garde seit 1950, Ludwig Museum, Colonia, 1988; Temps, la quatrième dimension, Palais de Beaux Arts, Bruxelles; Barbican Centre, Londra; Roma Anni '70, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1990; End of Earth, Land Art to 1974, MOCA, Los Angeles, 2011; GNAM, Roma, 2010-2011; Roma Pop city, MACRO, Roma 2016; Galleria Laura Bulian e NABA a Milano 2017.

La Gazzetta è per Luca Maria Patella un medium artistico niente affatto marginale tra i tanti da lui praticati. L'aspetto è quello volutamente burocratico di un periodico informativo sulla propria attività, caratteristica che si riflette non solo sul titolo ma anche sulla struttura editoriale. La rivista diventa espressione dell'opera di un solo artista e la parola scritta assume talvolta, nel suo utilizzo artistico, sembianza di diagramma e schema grafico. La redazione del periodico accompagna l'intera stagione creativa dell'artista fino ai nostri giorni (Maffei, Riviste d'arte d'avanguardia).

20