Rif: 2704

CASTELLANI, Leonardo (Faenza, 1896 - Urbino, 1984)La Duchessa

Vicenza,  Neri Pozza 1973 - Edizione originale di 110 esemplari numerati

Venti racconti di Leonardo Castellani accompagnati da 6 acqueforti originali numerate e firmate (cm 12,5x7,5; 18,5x13)

Stampa in caratteri Garamond, carta di A.A. Favini da Rossano Veneto. Frontespizio a due colori, blu e nero. Le sei acqueforti, in cartelletta  allegata nella stessa custodia, sono state tirate al torchio e firmate dall'Autore. Dopo la stampa le lastre sono state biffate

8vo,  pp. 56+incisioni Brossura, custodia (wrappers, slip-case)  Ottimo (Fine)

Leonardo Castellani è stato un pittore, scrittore e soprattutto un eccellente incisore all'acquaforte. Dopo gli studi all'Accademia di Firenze si è trasferito ad Urbino, dove ha insegnato Calcografia,  dal 1930 al 1968, all'Istituto d'Arte, diventando in seguito uno dei principali esponenti della scuola urbinate di incisione. Le sue opere sono state esposte in 56 mostre personali e 158 collettive, fra cui la Biennale di Venezia. Importanti mostre antologiche si sono tenute ad Urbino, Faenza, Klagenfurt, Milano e Roma: alla Calcografia Nazionale (1951) e alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna (1996). Con le sue incisioni ha illustrato  numerosi libri di autori contemporanei.
Come scrittore, le sue opere più importanti sono "Pagine senza cornice" (1946), "Quaderni di un calcografo" (1955), "La collina di Epson", Urbino, 1964, Carte sotto stampa (1974),  "Vivere nel tuo paese" (1964). Ha collabora a «Il Mondo» di Enrico Panunzio, e ha fondato e diretto la rivista «Valbona» (1957-1961).

260