1994-2001. Un menab˛ originale di Lorenzo Castore

Lorenzo Castore, "1994-2001"
Menab˛áa cura dell'Artista, 2018
Ottavo (cm 27,5x20,5), pp. 86. Brossura con sovracoperta
Per acquistare il volume: Clicca qui

Il libro raccoglie fotografie dell'autore realizzate dal 1994 al 2001, che sono la sintesi, per quanto possibile, di una vita personale e di un percorso nella fotografia. Gli inizi e il consolidamento della propria consapevolezza come artista sono ripercorsi nel libro e nel manoscritto che lo accompagna:
ôDovevo trovare la strada, la MIA, non necessariamente la pi¨ originale, eccentrica o furba. (ů) La vita, non la fotografia, era il punto- Ero terrorizzato da questa rivelazioneůö.á
La domanda "Io a cosa somigliavo?" che l'artista si pone,áŔ una linea che percorre tutto il libro, che si apre con un autoritratto, in cui il suo corpo si sporge oltre una veduta di alberi fitti che nascondono cosa c'Ŕ sotto, e una strada ci fa entrare, passare attraverso il bosco e cosý nell'esperienza dell'autore, fra incontri fondamentali, momenti decisivi, luoghiá epifanici:á
"Tra i 19 e i 20 sono stato a New York per un lungo periodo nel quale facevoá vari lavoretti e cominciavo a fotografare per la strada. Nel tempo libero non avevo molto da fareá e perdermi per le strade di New York ha sempre avuto un forte impatto su di me (ů), per me ha sempre rappresentato il luogo dove comincia una vita nuova, dove si entra davvero in contatto con la contemporaneitÓ, dove si vive nel presente nel modo pi¨ puro e radicale possibile. Un'energia selvaggia attraverso la quale tutto diventa possibile. Non conta chi sei e da dove vieni ma quello che fai, e come.öá
Le domande si alternano a nuove domande e nuove consapevolezze:
ôDove trovare il coraggio allora? Come tenere a bada la costante paura, l'eccitazione o la confusione, dove andare a cercare la determinazione, e come trasformare le continue sconfitte in punti di forza o nuove opportunitÓ? Come continuare ad accettare le perdite e nonostante tutto amare questo continuo non senso? E come al solito e sempre: PerchÚ???ö .
Il manoscritto Ŕ un testo onestissimo che rivela molto di Castore, dei suoi pensieri e della sua maturitÓ personale e artistica, raggiunta e ancora in evoluzione, e forse pi¨ in generale della profonda veritÓ che ognuno deve ascoltare e affrontare ad un certo punto della sua vita:á
"Ora si comincia davvero - (...) se penso alla vera fatica che si fa per diventare qualcosa - E' strano e forse non ha senso, ma quello che rimane non sono i risultati pratici ma la nobiltÓ dei tentativi ripetuti nel tempoů".á
La pratica artistica e fotografica come una serie di tentativi, una linea costante e contradditoria di "nobili tentativi ripetuti nel tempo".

"Questo Ŕ il primo volume o capitolo di un pi¨ grande libro che si comporrÓ negli anni di pi¨ elementi attraverso i quali provo a raccontare il mio percorso pi¨ intimo di uomo in mezzo agli uomini per condividere tutto quello che abbiamo in comune.ö

L' edizione originale di 4 esemplari numerati del menab˛ precede la tiratura regolare che verrÓ stampata da Grafiche dell'Artiere, con una differente selezione di fotografie, e pubblicata nella prima metÓ del 2019.

La prima mostra legata al volume si terrÓ alla galleria Anne Clergue di Arles, durante Les Rencontres de la photographie d'Arles 2019

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli