Una guida ai fotolibri presenti nel nostro catalogo online e nelle nostre librerie, organizzati in sedici categorie

In questa sezione troverete una guida ai fotolibri presenti nel nostro catalogo online e nelle nostre librerie. Attraverso l'individuazione di alcune tematiche ricorrenti e filoni rappresentativi della fotografia contemporanea, sono offerti dei percorsi per orientarsi nella vasta produzione odierna di volumi fotografici.

Nonostante crediamo alla libera fruizione e interpretazione delle opere d'arte e dei libri pensiamo anche che possa essere d'aiuto - nel maremagnum della fotografia oggi! - dare ai nostri lettori dei sentieri, in modo che possano scegliere se dare uno sguardo a libri la cui nascita  muove da urgenze politiche, da una gioia personale come la nascita di un figlio, da una catastrofe naturale che altera il mondo circostante, dalla fascinazione per le nuove tecnologie o dalla spinta nostalgica verso terre lontane e alla poesia che esse emanano.

Per questo: siate liberi di percorrere liberamente le pagine di questi volumi, ma se avete bisogno di indicazioni stradali….aprite le liste qui sotto:




STORIE D'ARCHIVIO
/ Appartengono a questa categoria fotolibri costituiti da immagini d'archivio, ritrovate o appartenenti a collezioni familiari, spesso riproposte in dialogo con nuove immagini realizzate dagli autori. In alcuni casi il nucleo del volume è composto da elaborazioni ottenute attraverso diverse tecniche come il collage, la pittura, il montaggio digitale. Altre volte alle fotografie sono attribuiti nuovi significati grazie a inediti raggruppamenti, accostamenti e divisioni, che risultano perfettamente funzionanti grazie a sapienti e originali editing.

L'interesse verso la fotografia vernacolare e la crescente proposta negli ultimi anni di progetti che ne fanno il loro focus di ricerca, anche attraverso il lavoro di grandi autori della fotografia contemporanea, ha dato vita ad un'ampissima produzione di fotolibri, che si iscrivono in quello che si sta definendo come uno stile con soluzioni singolari molto apprezzate e interessanti. 

La fotografia anonima proveniente da un passato lontanissimo o anche relativamente recente, il fascino del ritrovamento, le narrazioni intime e private o dal respiro più ampio che scaturiscono dalle infinite associazioni tra immagini vecchie e nuove sono i pilastri di questo filone.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Thomas Sauvin, Dayanita Singh, Michel Comte, Albert Grondahl, Miyumi Okuyama, Angelo Vignali, Paula Quispe Jimenez, Lebohang Kganye, Martina Zanin, Alessandra Calò, Chiara Ernandes, Alba Zari, Brad Feuerhelm, Batia Suter, Rafal Milach, Mayumi Hosokura, Thomas Mailaender, Paul Kooiker, Anna Meschiari, Ignacio Navas, Cristina de Middel, Carlotta Di Lenardo, Hans-Peter Feldmann, Stephen Gill, Erik Kessele molti altri.

Consigliato per: nostalgici, frequentatori di mercatini delle pulci, amanti del bric-à-brac, archeologi romantici, accumulatori compulsivi, romanzieri, lettori di Jung e Marquez.

#PhotoArchives






COSTUME E SOCIE
TÀ / Appartengono a questa categoria fotolibri caratterizzati da una spiccata capacità di catturare l'essenza della società. A colori vivacissimi. 
Progetti dalla forte carica pop capaci di enfatizzare gli aspetti farseschi o ridicoli della società consumistica e post-consumistica contemporanea.

Uno stile desunto dal mondo della pubblicità e dei tabloid che si fonde con la forte impronta artistica degli autori, in una nuova e acuta lettura rivelatoria dei cliché e degli stereotipi di un paese o di un determinato tempo.
In alcuni casi, ad emergere più della dimensione grottesca è quella poetica: sfogliando questi volumi riviviamo stagioni perdute, attraverso spaccati di vita pubblica che raccontano di abitudini in dissolvenza, di mode, usi e costumi appena trascorsi e già capaci di produrre ondate di melanconia. Spesso questi fotolibri riescono a cogliere stili di vita tuttora in corso e già paradigmatici di una società e di un'epoca ancora in essere, grazie al fiuto, alla sensibilità e all'immersione degli autori al centro della vita. 

Il ritratto ambientato, che sia posato o spontaneo, costituisce una parte importante di questo racconto della società per immagini.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Martin Parr, John Gossage, Charles H. Traub, Alec Soth, Paul Graham, Tomaso Clavarino, Massimo Vitali, Joel Sternfeld, Larry Sultan, Nick Waplington, Arnold Odermatt, Tod Papageorge, Lars Turnbjorg, Joel Meyerowitz, Jeff Mermelstein, Eli Durst, Deanna Templeton, Ed Templeton, Piero Percoco, Gabriele Galimberti, Matthew Spiegelman, Clemetine Schneidermann, Federico Carpani, Guy Tillim e molti altri.

Consigliato per: amanti di Andy Warhol, frequentatori di centri commerciali, osservatori ironici, pettegoli chiacchieroni, sociologi e aspiranti tali, lettori di Marshall McLuhan.

#Costume&Società/Lifestyle





DALL'INFANZIA ALL'ADOLESCENZA
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che parlano della gravità e della leggerezza di essere bambini e di diventare adolescenti, con tutta l'infinita gamma di esperienze, gioie, lacrime, delusioni e conquiste che fanno parte della crescita. La gioventù con tutta la sua carica di istinto e gioco viene tradotta in immagini che seppur particolari di un luogo o di un tempo, riescono ad avere una portata universale, descrivendo la perdita di quella dimensione mitica a cui si ritorna con la mente per tutta la vita. Ad aleggiare in questi volumi è la malinconia dei giorni passati senza rincorrere il tempo, ma perdendolo con noncuranza.

Fanno parte di questa categoria anche tutte quelle storie amare di infanzia negata: giovani vite danneggiate irrimediabilmente dalla violenza degli adulti, che fanno i conti con maltrattamenti, droga, abbandono o prostituzione.

Nella selezione è possibile rintracciare anche fotolibri che captano le culture e le subculture delle grandi metropoli e delle periferie animate da skaters, bikers, surfers, punks, mods, writers, clubers, night walkers, con tutte le moltissime espressioni della creatività e della vitalità di quella fase esplosiva della vita che è la giovinezza.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Mimi Plumb, Mary Ellen Mark, Sian Davey, Alessandra Sanguinetti, Jim Goldberg, Margaret M. De Lange, Ed Templeton, Robin De Puy, Ursula Schulz-Donburg, Claudia Ortega Lopez, Mary Baldo, Kristina Rozhkova, Attilio Solzi, Luca Brama, Mark Steinmetz, Fabio Sgroi, Mike Brodie, Wendy Ewald, Catherine Balet, Dom Forde, Sally Mann, Nick Waplington, Martin Bogren, Ignacio Navas, Jesse Lenz, Lin Zhipeng, Ren Hang, Julie Glassberg, Carolyn Drake, David Armstrong.

Consigliato per: assaporatori di petites madeleines proustiane, sognatori e nostalgici, cultori di Stand By Me di Oliver Stone, lettori di Harper Lee e Chuck Palahniuk.

#Adolescence&Youth





CITTÀ
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che descrivono il fascino imperituro delle città, con immagini che ci parlano di architetture, strade e geometrie variamente combinate, e del modo in cui gli uomini le abitano e le attraversano.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Philipp Trager, Daido Moriyama, Jean Dominique Burton, Orhan Pamuk, Arturo Russo, Tatsuo Suzuky, Trent Parke, Raymond Depardon, William Eggleston, William Klein, Bruce Davidson, Mimi Plumb, Gabriele Basilico, Sunil Gupta, Mike Smith, Alec Soth, Robert Polidori, Fulvio Roiter, Evelyn Hofer, Stephen Gill, Antony Cairns, Ken Schels, David Bailey, Mauro D'Agati, Robert Frank, Giacomo Brunelli, Sergio Larrain, Michael Kenna, Jacob Aue Sobol, Bruce Gilden, Guy Tillim, Kenro Izu, Leonard Freed, Janet Delaney, Pieter Hugo, Anders Petersen e molti altri. 

Consigliato per: viaggiatori, turisti per caso, flaneurs, collezionisti di guide Baedeker, lettori di Pasolini e Don DeLillo.

#Cities





VIAGGI INTROSPETTIVI E SOGNI
 / Appartengono a questa categoria fotolibri impegnati in una narrazione sospesa tra realtà e irrealtà, in continua fluttuazione tra la dimensione reale del vivere e quella onirica.
Quasi sempre non si riesce a identificarli come libri che ci parlano di specifici argomenti e sentimenti, perchè restituiscono atmosfere sospese non immediatamente circoscrivibili. Attraverso scenari, dettagli ed elementi simbolici sapientemente disposti si fanno dispositivi in grado di evocare, davanti agli occhi dei lettori, dimensioni inafferrabili e ignote.
Sogni lucidi e sogni a occhi aperti, che tendono a indagare il subconscio, a volte alla luce del sole, a volte persi nelle tenebre. 

In questa categoria rientrano anche i fotolibri che più precisamente trattano di memorie ricostruite e sogni, che per loro natura hanno un andamento discontinuo e frammentario. 

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Paul Guilmoth, Dylan Hausthor, Miyuki Okuyama, Daisuke Yokota, Hiroshi Takizawa, Priscilla Pallante, Ali Besiksci, Martha Micali, Alice Zukofsky, Koji Kitagawa, Riccardo Svelto, Klym Kutsevskyy, Luca Baioni, Alexander Binder, Mattia Balsamini, Mariia Ermolenko, Sara Palmieri, Massimiliano Tommaso Rezza, Olivier Pin-Fat, Laura Rodari, Rinko Kawauchi, Yasmina Benabderrahmane, Silvia Camporesi, Rafael Tanaka Monzo, Antony Cairns, Laura El-Tantawy, Jindrich Styrsky, Sofia Borges e molti altri.

Consigliato per: nottambuli, onironauti, simbolisti, speculativi, filosofi, amanti di David Lynch, lettori di Queneau e Alda Merini

#MentalandIntrospectiveJourneys/Memories/Dreams





LIBRI DI PROTESTA
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che raccontano o ricostruiscono la genesi di movimenti di protesta, manifestazioni, rivoluzioni e guerre, lotte per i diritti civili, scontri in piazza e tutti quegli eventi storici che muovono da forti ingiustizie, politiche e sociali. Spesso questi volumi partono dal racconto di avvenimenti particolari per poi affrontare tematiche universali, quali il dolore, il trauma, la violenza.

La resistenza, la speranza, la possibilità di cambiare il mondo e la propria sorte fanno capolino tra le pagine di questi volumi, infondendo l'idea che sia possibile lottare insieme ad altri esseri umani per conquistare diritti e vedere riconosciuto un qualche principio di giustizia. Sono spesso libri diventati, col tempo, pietre miliari della narrativa visuale di denuncia, in grado di intervenire direttamente nel dibattito pubblico, sollevando argomenti e istanze che hanno di fatto cambiato il corso della storia.

Appartengono a questo gruppo anche i volumi che mostrano le macerie e i detriti lasciati da eventi distruttivi causati dall'uomo e anche le ferite e le conseguenze invisibili per i luoghi e le popolazioni coinvolte. 
Tra i temi politici di attualità ritroviamo il problema della diffusione delle armi, migrazioni e barriere ai confini, povertà, sfruttamento del sesso, corruzione della classe politica, malattia mentale e sua gestione, minoranze.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Robin Graubard, Luciano D'Alessandro, Carla Cerati, Lisetta Carmi, Gordon Parks, Adam Broomberg, Oliver Chanarin, David Goldblatt, Susan Meiselas, Fazal Sheik, Judith Ross, Doris Derby, Ed Kashi, Enri Canaj, Alex Majoli, Paolo Pellegrin, Romano Cagnoni, Gian Butturini, Alejandro Cartagena, Brad Feuerhelm, Zanele Muholi, Raymond Depardon, Richard Mosse, Luca Santese, Marco P. Valli, Tano D'Amico, Koto Bolofo, Christoph Bangert, Berangere Fromont, Kazuma Obara, Jilles Peress, Ken Light, Nicolò Degiorgis, Pieter Hugo e molti altri

Consigliato per: irriducibili rivoluzionari, giacobini, idealisti, sessantottini, attivisti, amanti della storia, quelli che a cantare Bella Ciao hanno ancora un brivido, per chi non tollera le ingiustizie di ogni tipo, per lettori di John Reed e George Orwell

#Protest,Politics,Civil Rights





CORPO, SESSO E PORNOGRAFIA
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che hanno al centro della loro indagine il corpo, il sesso e il piacere, percepiti come poli positivi o negativi di un campo che all'interno racchiude innumerevoli sfumature. Alcuni affrontano la pornografia soft o estrema, le pratiche erotiche dalle più note alle più sconosciute, la prostituzione, l'erotismo nel web, l'autoerotismo.
Altri ci parlano con ironia e leggerezza dell'intimità, catturata all'interno di relazioni di coppia o di gruppo, dove il fotografo stesso è parte di un gioco di esplorazione sensuale del soggetto fotografato.
Molti sono semplicemente indagini sul nudo, dagli esiti più classici a quelli più sperimentali.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Antoine D'Agata, Mariken Wessels, Aaron McElroy, Ren Hang, Calin Kruse, Nan Goldin, Daido Moriyama, Juergen Teller, Luca Brunetti, Bettina Rheims, Bill Henson, Mauro D'Agati, Hester Scheurwater, Valentina Abenavoli, Olivier Pin-Fat, Aikaterini Gegisian, Yasumichi Morita, Araki, Stefano De Luigi, Tiane Doan Na Champassak, Klim Kutsevskyy, Jurgen Maelfeyt.

Consigliato per: esploratori del piacere, erotomani, investigatori del corpo e delle sue posizioni, ninfomani, sostenitori dell'amore libero, cercatori d'amore, lettori di Freud

#Sex&Pornography





FASHION & GLAMOUR
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che ci raccontano lo sfavillio del mondo della moda e del cinema.
Da monografie di importanti fotografi di moda e registi a edizioni dedicate al dietro le quinte delle passerelle e dei set cinematografici, a figure iconiche, attori e modelli, colti sulla scena e nel loro privato. 
L'espressione dell'eccesso e del lusso tipica degli anni '80 e '90 si alterna a una visione contemporanea dei corpi e degli abiti, improntata ad uno stile più irriverente e crudo.
Il bel mondo del jet set e tutto ciò che ruota intorno alla bellezza e al suo sfoggio.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Arthur Elgort, Karl Lagerfeld, Juergen Teller, Nigel Shafran, Guy Bourdin, Patrick Demarchelier, Jurgen Vollmer, Miles Aldridge, Bob Colacello, Ernst Haas, Annie Leibovitz, Paolo Roversi, Erwin Blumenfeld, Irving Penn, David Bailey, Francois Marie Banier, Richard Avedon, Collier Schorr, Ellen Von Unwerth, Peter Hujar, Bettina Rheims, Ethan James Green, Tim Walker. 

Consigliato per: shopaholic, amanti del jet set, cultori dei supplementi moda e di Vogue, per chi ha visto Sex & the City, Il diavolo veste Prada e Zoolander più volte, per fans del grande Gatsby, per lettori di Tom Wolfe e Irene Brin

#Fashion&Glamour





STORIE INTIME E PRIVATE
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che indagano storie strettamente personali dei fotografi o delle persone con cui entrano in relazione.
Sono spaccati di vite quotidiane fatte di piccoli dettagli e memorie apparentemente trascurabili, che spesso nascondono segreti e sentimenti nascosti. 

La famiglia, l'amore, la crescita dei figli durante un dato arco temporale, la perdita, la dimensione della casa come luogo di riparo, la necessità di mantenere la memoria di affetti perduti, la capacità umana di reagire a eventi catastrofici che cambiano i destini personali. Atmosfere, spesso silenziose, dove la vita frenetica di tutti i giorni si cristallizza intorno a un attimo preciso.
Il peso e la leggerezza di alcune vite umane vengono raccontate in sequenze narrative che, partendo da una dimensione spesso autobiografica, hanno la forza di descrivere l'esistenza di molti.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Raymond Meeks, Mark Steinmetz, Rinko Kawauchi, Alessandra Calò, Claudia Lopez Ortega, Deanna Dikeman, Christopher De Bethune, Pixy Liao, Christopher Anderson, Alec Soth, Saul Leiter, Issei Suda, Daido Moriyama, Calin Kruse, Martina Zanin, Veronica Milli, Atsuko Susuki, Carolyn Drake, Jesse Lenz, Seiichi Furuya, Olga Bushkova, Angelo Vignali, Yurian Quintanas, Marco Marzocchi, Robbie Lawrence, Dimitra Dede, LaToya Ruby Frazier, Francesca Todde, Silvia Camporesi, Claudia Amatruda, Alba Zari, Hajime Kimura, John Gossage, Cig Harvey, Matt Eich, Lorenzo Castore, Rena Effendi, Mayumi Suzuki, Jacob Aue Sobol, Laura El-Tantawy, Junpei Ueda, Julian Germain, Antonella Monzoni, Sian Dave, Sophie Calle.

Consigliato per: chi ha amato la trilogia di Krzysztof Kieslowski, chi ama guardare nelle finestre degli altri, ultimi romantici, emotivi di ogni risma, genitori e figli, innamorati, lettori di Jane Austen e Goliarda Sapienza

#Private&Intimatestories





BLACK LIVES MATTER
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri con una forte impronta politica, che tentano una riscrittura della storia della fotografia e della società, attraverso lo sguardo di fotografi afroamericani e africani. I temi all'interno di questa sezione sono estremamente eterogenei, spaziando dalla moda, al ritratto in studio, alle questioni civili, abitative ed economiche di comunità marginalizzate, al corpo: personale, sociale e politico.

Le avanguardie black contemporanee ci restituiscono stili di vita non legati ai soliti stereotipi e alle banali narrazioni portate avanti solitamente da fotografi bianchi. Questi volumi, inoltre, affermano con forza l'influenza della cultura nera su quella mondiale e bianca, ridefinendo i paradigmi gerarchici del linguaggio e della cultura visiva.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Rahim Fortune, Samuel Fosso, Zanele Muholi, Sanlè Sory, Donavon Smallwood, Gordon Parks, David Goldblatt, Seydou Keita, Doris Derby, Nona Faustine, Dana Lixenberg, Ernest Cole, Santu Mofokeng, Jacob Holdt, Saidou Dicko, LaToya Ruby Frazier, Kwame Brathwaite, Malick Sidibè, Mickalene Thomas, Emanuele Brutti e Piergiorgio Casotti, Brandon Thibodeaux, Zun Lee, Katsu Naito.

Consigliato per: chi mette in discussione lo status quo, cultori della black music, appassionati di figure rivoluzionarie come Malcolm X, per chi crede che Tyler The Creator sia un nuovo dio, lettori di Angela Davis e Franz Fanon

#BlackLivesMatter&Colonialism 






FEMMINISMO E GENERE
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che presentano lavori originali o raccolte tematiche sulle lotte femministe degli anni '60 e '70 in Italia e nel mondo, e che mettono l'accento su tutti i processi di emancipazione della donna e la conquista di diritti.

La categoria abbraccia inoltre un'ampia tipologia di libri che affrontano il femminile come dimensione politica, culturale, fisica e biologica. Anche attraversando temi come il parto, l'aborto, i legami generazionali, la sorellanza e la solidarietà. Spaziando dalla fotografia di reportage a quella più concettuale. Sono presenti anche libri che affrontano il tema della violenza sulla donna, ricostruendo storie spesso nascoste e tragiche.

Molti titoli fanno riferimento alla ricerca dell'identità di genere e alle rivendicazioni culturali, visive e politiche ad essa connesse. 
In linea con il femminismo contemporaneo e i discorsi che lo attraversano, la categoria accoglie libri sulle nuove rivendicazioni di genere: l'universo LGBTQIA+ e la cultura Queer, raccontando storie personali, transizioni ed esperienze di vita quotidiana o straordinaria. 

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Gabby Laurent, Suzy Lake, Nan Goldin, Cindy Sherman, Julie Scheurweghs, Justine Kurland, Maria Clara Macrì, Peter Puklus, Jess T. Dugan, Pixy Liao, Maxime Muller, Mariken Wessels, Carmen Winant, Laia Abril, Giulia Iacolutti, Alessia Bernardini, Valentina Neri, Mayumi Hosokura, Paola Favoino, Fazal Sheikh, Ilona Szwarc, Lina Pallotta, Bettina Rheims, Hester Scheurwater.

Consigliato per: TUTTE e TUTTI

#GenderStudies&Feminisms




AMBIENTE
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che prendono coscienza del cambiamento climatico, delle cause e di tutti i danni, sull'uomo e sull'ambiente, che ne conseguono. Si passano in rassegna le profonde modifiche causate ai territori, sia già estremamente antropomorfizzati che ancora naturali e selvaggi, da parte dell'uomo e dalle sue attività devastanti.

L'Antropocene come tematica di indagine fotografica è al centro di questa sezione: sistemi di produzione capitalista, industrie, agricoltura e allevamento intensivi, sfruttamento delle risorse e dei lavoratori coinvolti, forme di archeologia moderna e industriale, luoghi abbandonati dopo esplosioni nucleari, maremoti e disastri ecologici causati dal surriscaldamento globale, la proliferazione di grossi agglomerati urbani e l'abbandono dei piccoli centri abitati, le discariche e i rifiuti elettronici, le deforestazioni, la minaccia alla biodiversità e agli ecosistemi naturali e agli animali che li abitano, l'inquinamento delle acque.

Una parte della selezione è anche dedicata a come alcune comunità di persone reagiscono a questi processi radicali di trasformazione, immaginando e costruendo modelli alternativi di vita e di sviluppo e ripensando la società su una base più sostenibile, ecologista e animalista.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Edward Burtynsky, David McMillan, Sze Tsung Leong, Robert Polidori, Yutaka Fujii, Anastacia Samoylova, Luca Santini e Matteo Natalucci, Li Yang, Lewis Baltz, Gian Marco Sanna, Andrea Botto, Philippe Chancel, Antoine D'Agata, Richard Mosse, Joel Sternfeld, Lucy Helton, Thilde Jensen, Jamey Stillings, Kai Löffelbein, Christien Meindertsma, David Fathi, Mitch Epstein, Kazuo Kitai.

Consigliato per: tutti quelli che hanno a cuore il pianeta e la natura, ambientalisti e animalisti, chi è sempre tra gli ultimi a mettersi al passo con le tecnologie, chi si auspica un mondo senza di noi, fans di Plantasia, lettori di Thoreau.

#Environment





RACCONTI UOMO NATURA
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che mettono in relazione l'uomo e la natura in un rapporto idilliaco di sana interdipendenza.
Sono spesso libri caratterizzati da atmosfere bucoliche e romantiche, in cui la natura esplode di bellezza e rigogliosità. Strettamente collegata alla sezione dedicata all'uso scellerato delle risorse naturali da parte dell'uomo, questo gruppo di fotolibri rappresenta il suo opposto, restituendo la potenzialità positiva dell'azione umana e di alcune forme di resistenza all'apocalisse.
L'essere umano si fonde con la natura, ne trae beneficio e lo restituisce, in un afflato panico di riconnessione ed equilibrio. 

La luce vibrante di questi volumi riconnette lo sguardo e lo spirito con la consapevolezza di essere tutti empaticamente e intimamente connessi con la natura.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Robert Adams, Robbie Lawrence, Yoshinori Mizutani, Pierre De Vallombreuse, Yoshinori Saito, Stefano Parrini, Sara Palmieri, Joselito Verschaeve, Matt Dunne, Paola De Pietri, Andrea Simonato, Rinko Kawauchi, Paul Guilmoth, Raymond Meeks, Barbara Bosworth, Mark Ruwedel, Alessandro Calabrese, Alessandra Sanguinetti, Massimo Leardini, Alessio Pellicoro, Jesse Lenz, Tomaso Clavarino, Paul Cupido, Ron Jude, Lahem, Massao Mascaro, Sally Mann, Matthew Genitempo, Guillame Simoneau, Anne Golaz, Andrea Buzzichelli.

Consigliato per: frequentatori di isole minori, panteisti, eremiti del fine settimana, possessori di pollice verde, sostenitori della decrescita e del pauperismo, sognatori sensibili alle variazioni del cielo, lettori di Walt Whitman.

#RaccontiUomoNatura





INDAGINE REALE-FINZIONE
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che procedono verso l'astrazione o partendo dall'osservazione della realtà o muovendo da una dimensione immaginaria.
Sono spesso caratterizzati da linguaggi e tecniche sperimentali che mettono anche in discussione l'idea di aderenza alla realtà del mezzo fotografico. 

Effetti allucinati e allucinatori della percezione, corpi che non hanno più niente di corporeo, oggetti che perdono la loro fisicità. Una lettura della realtà come dato non certo e non scontato, ma realizzato attraverso la percezione esclusiva del fotografo e delle sue sensazioni. Le immagini, quasi magicamente liberate, offrono nuove prospettive, per metterci in relazione con dimensioni irreali, surreali e post-reali.
Molta attenzione è data all'attuale economia dell'immagine digitale.

Appartengono a questa categoria anche quei libri in stile docu-fiction e mockumentary, che costruiscono narrazioni credibili di personaggi mai esistiti e di fatti mai accaduti, ma verosimili. Questa fotografia indaga il mondo delle “mezze verità”, come luogo di transizione tra realtà e finzione. In questa prospettiva, uno spazio importante è occupato dalla staged photography, nel suo tentativo di ricostruire una metafisica della realtà e dei sentimenti profondi dei soggetti o dei luoghi ritratti, pur mantenendo un aggancio evidente con la realtà visibile.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Daisuke Yokota, Koji Kitagawa, Hiroshi Takizawa, Stephan Keppel, Nicolas Polli, Batia Suter, Anouk Kruithof, Nicolas Hosteing, Takashi Homma, Thomas Albdorf, Pawel Bownik, Antony Cairns, Sofia Borges, Klim Kutsevskyy, Paolo Ventura, Roger Ballen, Priscilla Pallante, Paul Salveson, Shomei Tomatsu, Thomas Demand, Gregory Crewdson.

Consigliato per: chi cerca la verità oltre la superficie o la superficie oltre la verità, chi crede che la pipa non è una pipa, inventori di mondi paralleli, fan di Keanu Reeves, lettori di Italo Calvino.

#Indaginerealefinzione





UOMO E FUTURO / NUOVE TECNOLOGIE / SPAZIO
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che parlano del rapporto dell'uomo con lo spazio, le nuove tecnologie e il futuro, inteso come evoluzione tecnologica e digitale, e ancora, la comunicazione dei nuovi media e dei social network, la presenza e l'azione delle telecamere di sorveglianza come agente di controllo, il rapporto tra arte e scienza.

Sono spesso libri che utilizzano un'estetica cyber o legata al fascino delle macchine e degli strumenti produttivi, che riempiono le proprie pagine di cavi, laboratori, satelliti, stelle. Tra le tematiche presentate si trovano le esplorazioni spaziali, i pianeti e i meteoriti e il loro effetto sulla terra, le ricerche per la conservazione dei corpi e il prolungamento della vita, le estrazioni minerarie, l'uso delle risorse energetiche per la realizzazione dei prodotti tecnologici, le conseguenze della tecnologia sulla vita privata e relazionale degli individui, e molti altri che indagano il complesso e profondo rapporto di interdipendenza dell'uomo con le tecnologie e le conquiste scientifiche.

Una nuova tendenza in continua crescita nell'arte e nell'editoria riguarda alcuni volumi che vengono realizzati grazie all'utilizzo di intelligenze artificiali, per la realizzazione delle immagini o addirittura per l'allestimento generale e l'editing finale del volume.

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Kurt Caviezel, Riccardo Dogana, Andy Sewell, Lisa Barnard, Nicolas Polli, Murray Ballard, Thomas Ruff, Adam Broomberg & Oliver Chanarin, Marten Lange, Alex Webb, Jaime Sebastian Vera, Anna Krieps, Michel Mazzoni, Jos Jansen, Luca Brunetti, Smith & Lucien Raphmaj Diplomates, Alexandra Lethbridge, Christien Meindertsma, Philip Lorca diCorcia.

Consigliato per: cultori di Ritorno al futuro e 2001: Odissea nello spazio, possessori di Tesla e ultimissimi prodotti Apple, aspiranti Elon Musk, nerds, hackers, lettori di Urania e di Asimov.

#Uomoefuturo/Nuovetecnologie/Spazio





FOLKLORE E ANTROPOLOGIA
 
/ Appartengono a questa categoria fotolibri che affrontano una delle tematiche più tradizionali e classiche della fotografia, ossia il racconto di popoli e luoghi vicini e lontani, attraverso un punto di vista non "scientifico" ma artistico e singolare, che restituisce dunque un'opera dal valore altamente autoriale.

Vengono raccontate realtà che seppur riconoscibili ad un primo sguardo sono affrontate in modo originale e scandagliando una profondità di sfumature che rendono questi lavori non dei semplici reportage. Seppur muovendo da un intento reportagistico questi libri prendono la via di una narrazione più poetica e slegata dalle categorizzazioni ovvie e standardizzate su cui spesso la fotografia inciampa trattando di alterità di ogni tipo.
Il risultato finale riesce ad essere contemporaneamente antropologico e artistico, scientifico ed emotivo, razionale ed empatico. 

Tra gli autori italiani e internazionali all'interno di questa categoria: Alessandra Sanguinetti, Alec Soth, Matt Black, Dayanita Singh, Thomas Boivin, Mimi Plumb, Gerry Johansson, Iacopo Pasqui, Jerry Spagnoli, Mark Steinmetz, Jacopo Benassi, Vasantha Yogananthan, A-Chan, Carolyn Drake, Axel Hoedt, Ekaterina Anokhina, Jason Fulford, Yang Yuanyuan, Santu Mofokeng, Hajime Kimura, Nicolò Degiorgis, Cristina De Middel, Paola Favoino, Camillo Pasquarelli, Ronghui Chen, Arko Datto, Lorenzo Castore, Martin Bogren, Gregory Halpern, Davide Monteleone, Mathieu Pernot.

Consigliato per: amanti del “basta che sia fuori dal G.R.A.”, intellettuali dagli occhialetti alla Lévi-Strauss, infaticabili estimatori di curcuma, lime e cocco, globetrotter, lettori di Todorov e Sandra Cisneros. 

#Folklore&Antropology

 

Rubriche

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli