Fuse, di Mathew McWilliams

A cura di Luca Arnaudo.
Dal 17 al 30 settembre 2018, Libreria Marini, via Perugia 18.

In occasione dell'ultima personale dell'artista in Italia saranno esposte alcune opere tratte da Fabriano (2017-2018), una serie di lavori su carta prodotta a mano dall'artista e intinta in colori  inkjet, oltre ad alcune opere a pastelli a secco su carta incisa, Scoring (2018), realizzate durante una residenza d'artista appena conclusa presso l'associazione culturale Casa del Direttore, a Colle di Tora. Rigorosa e minimale, la ricerca di McWilliams scorre lungo una linea dell'arte contemporanea in cui l'esperienza processuale – consonante, a voler rinvenire una genealogia ideale, a quella di artisti quali Robert Mangold, Anne Truitt, Richard Tuttle – nell'uso di colori e supporti definisce ambienti visivi a prima vista minimali e addirittura percettiva. Qui forma e materia, come il sostantivo “fuse” richiama, si fondono e insieme detonano - lentamente.

News

Notizie dal mondo dell'arte, della fotografia, della letteratura, dell'architettura e del design, dei libri illustrati, d'artista, di pregio, rari e di svago...

Archivio Articoli